marketing 2024

5 Trend (+1) di Digital Marketing per il 2024

Abbiamo osservato, studiato, cercato, e alla fine eccoci qui. Il 2024 è ormai abbondantemente iniziato e, insieme a qualche lista di buoni propositi da non rispettare, ha portato e porterà con sé dei cambiamenti anche nell’ambito del social e del digital marketing.

Si tratta, in realtà, di trasformazioni e novità che già avevano iniziato a mettere radici negli anni passati, che però oggi, quest’anno, non potranno più essere ignorate. L’alternativa? Perdere credibilità, impedire al proprio brand di crescere e di affermarsi, sprecare opportunità.

Ti abbiamo convinto? Allora continua a leggere per scoprire quali sono i cinque trend di digital marketing del 2024. 

Cos’è davvero un trend? 

Si parla di trend per indicare l’evoluzione di un determinato settore. Una tendenza, una moda, ma anche una necessità. Un andamento di lungo periodo, significativo, vissuto da un settore in modo importante e duraturo. 

1. Dati e iper-personalizzazione 

Oggi le aziende hanno accesso a sistemi di dati che prima non erano disponibili, quindi hanno bisogno di strategie data-driven per distinguersi dai competitor. I dati permettono contenuti iper-personalizzati. Così il brand può creare empatia con il cliente e proporre contenuti emotivi-esperienziali. 

Grazie alla raccolta di dati, ma soprattutto grazie alla rapida e approfondita lettura e interpretazioni degli stessi a oggi consentita, il marketing potrà apparire sempre più personalizzato. Contenuti non solo destinati a uno specifico target del settore, ma orientati a un’iper-segmentazione, attraverso un’iper-personalizzazione. Gli utenti vogliono sentirsi unici, speciali. E i dati sono lo strumento attraverso cui un brand può farli sentire così. 

Le aziende, inoltre, non possono più evitare di preoccuparsi della questione privacy e del corretto trattamento dei dati dal punto di vista legale. Gli utenti sono informati, consapevoli, ma anche preoccupati dall’utilizzo sbagliato dei loro dati. Per questo, preferiranno brand trasparenti, che percepiscono come affidabili e sicuri. 

2. Intelligenza artificiale

L’Intelligenza Artificiale è l’argomento “caldo” del periodo e lo rimarrà ancora a lungo. Si parla di Intelligenza Artificiale quando si intende descrivere la capacità di un computer di imitare l’intelligenza umana. Per intelligenza intendiamo invece l’esecuzione di funzioni tipicamente cognitive, come l’apprendimento tramite acquisizione di informazioni, il ragionamento, l’autocorrezione.

Utilizzare l’AI all’interno della propria strategia di marketing consentirà di automatizzare i processi, gestire una grande quantità di dati e rendere i propri strumenti rapidi, comodi e performanti. Grazie all’Intelligenza Artificiale, il marketing potrà avvicinarsi a un approccio sempre più predittivo nei confronti dei consumatori. 

3. Microinfluencer e UGC

“Nella botte piccola c’è il vino buono”, che in questo caso significa che nel 2024 non sarà più necessario fare influencer marketing con figure da milioni di follower, anzi. Le aziende troveranno sempre più vantaggi nella collaborazione con i micro-influencer, che vantano una community più piccola, ma molto affiatata e coinvolta. In questo modo, i brand potranno raggiungere con precisione la loro nicchia di mercato e comunicare in modo diretto ed efficace con il proprio target. 

Anche la figura dell’UGC Creator conoscerà il suo momento di vero splendore. I consumatori si fideranno sempre più di contenuti creati da “utenti comuni”, che utilizzano prodotti e servizi di un brand all’interno di uno spazio informale, nella loro quotidianità così simile alla loro.

La comunicazione dei micro-influencer e degli UGC è vantaggiosa non solo economicamente, ma anche dal punto di vista emotivo e percettivo poiché risulta più autentica, vera e genuina rispetto a una comunicazione su grande scala come può essere quella dei macro-influencer. Il vantaggio è reale soprattutto per le piccole e medie imprese, che potranno così utilizzare la strategia senza che questa risulti in alcun modo un ripiego meno dispendioso dell’originale. 

4. Sostenibilità e marketing etico

Il marketing può essere sostenibile? Non solo la risposta è sì, ma la sostenibilità sarà sempre più apprezzata nel 2024. I consumatori sono consapevoli e attenti nei confronti di tematiche etiche e ambientali e ciò si riversa in una maggiore sensibilità negli acquisti e nella scelta dei brand, non solo per quel che riguarda i prodotti finali e i servizi offerti, ma anche per l’adozione – da parte dei brand – di politiche e pratiche rispettose dell’ambiente e dei diritti umani. I valori dei consumatori sono ufficialmente cambiati. Per conquistare e mantenere la loro fiducia e lealtà, di conseguenza, i brand devono adeguarsi e cambiare con loro. 

5. Premiumization

Chi è che non ama sentirsi speciale? I consumatori di certo lo desiderano. Offrir loro alta qualità ed esclusività potrà essere la strategia vincente del 2024. L’esperienza vissuta dagli utenti vale il prezzo maggiore da pagare. La “Premiumization” è una strategia di marketing che consiste proprio nell’offerta di prodotti o servizi di qualità superiore, allo scopo di attrarre un target disposto a un maggiore impegno pur di ottenere qualcosa considerato “premium”. 

+1. Algoritmo 

“Less is more” è il principio che domina il 2024. Non sono solo le regole non scritte di fruizione dei contenuti a essere cambiate, ma l’intero algoritmo, social e Google. I video continueranno a generare più interazioni rispetto ai contenuti statici, ma non solo. La Generazione Z utilizza sempre di più piattaforme come Instagram e TikTok come veri e propri motori di ricerca.

Google si adatta al cambiamento e modifica i suoi algoritmi. Le sue linee guida sulla pubblicazione di contenuti affermano di non favorire più i contenuti “only-human”. La lunghezza media degli articoli richiesta dalla SEO si è abbassata. E i contenuti in formato breve sono quelli più cercati e più consumati dagli utenti. 

In conclusione…

Il 2024 sarà un anno pieno, in cui si completeranno trasformazioni iniziate negli anni precedenti e, chissà, ne inizieranno di nuove. Una cosa è certa: che tu scelga di seguire o meno i trend di marketing 2024, è necessario restare aggiornati sulle trasformazioni in atto per non perdere opportunità e potenziale target. 

Vuoi affidare a Phi Comunicazione la tua comunicazione del 2024? Puoi contattarci per maggiori informazioni e per richiedere un preventivo gratuito! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *